Skip to content

Social Network Badges

Eventi e incontri

Incontr’Arte, gli appuntamenti con l’arte.
Eventi e incontri legati all’arte e al Patrimonio culturale ma anche piacevoli momenti di svago, in cui ritrovarsi e passare un po’ di tempo insieme.

 
 

La partecipazione è solitamente a numero chiuso e sempre riservata ai Soci.
La prenotazione è obbligatoria, tramite telefono, mail o personalmente in Segreteria.

 

La Via Romana a Genova.
In cammino da Capolungo alla Vesima
Un incontro che presenta ai Soci i risultati di una lunga ricerca sul territorio, focalizzata sull’Antica Via Romana e Medioevale, che costituì, fino a tutto il Settecento, il più importante percorso di scorrimento del territorio genovese. Grazie alle parole di Pier Guido Quartero ripercorriamo l’antico tracciato, che si snoda da Capolungo fino alla Vesima e rivela ancora oggi scorci e panorami sorprendenti, individuando le tracce delle antiche vie: ponti, chiese, torri e ville. Tra questi, l’antica Plebana di Nervi, che accoglieva i pellegrini in viaggio per la Terra Santa, l’Hospitale di San Giacomo a Sturla, poco distante dal ponte medioevale, quello di Sant’Antonio a Pré, e quello di Vesima. Ci sono anche la Commenda dell’Epifania sulla strada per Fegino e il Convento di Sant’Agata a due passi dal ponte omonimo. Altre tracce, a prima vista meno evidenti, come targhe, voltini, cappellette, abbeveratoi e materiale archeologico ci guidano nella lettura di un percorso cittadino ricco di spunti di approfondimento.
Quando: Lunedì 24 settembre, ore 16:00
Dove: Locale “Les Rouges” di Palazzo Imperiale, piazza Campetto 8
Altre informazioni: Prenotazione obbligatoria. Quota di partecipazione 10 € (conferenza e consumazione)
LdAday, VII Giornata Luoghi d’Arte.
Un giornata d’autunno a Molassana LdA
La Giornata Luoghi d’Arte di quest’anno, LdAday, è dedicata alle particolarità storico-artistiche di Molassana. La mattina inizia con la visita agli ex stabilimenti AMGA dove, nei locali recentemente riconvertiti, scopriamo un ciclo di graffiti, inediti e originali, realizzati da un giovane Emanuele Luzzati, in collaborazione con Dario Bernazzoli. I graffiti decorativi sono realizzati all’interno della ex mensa operaia e raffigurano i vari momenti della vita lavorativa, intesa non solo come esperienza di fatica, ma quale strumento di benessere e progresso. Ancora in mattinata raggiungiamo Villa Durazzo di Pino, particolarmente interessante poiché assomma l’identità di dimora padronale, luogo di svago e azienda agricola produttiva. Gli interni conservano decorazioni ad affresco eseguite da grandi artisti, quali Guidobono e Parodi, che affrontano il rapporto tra architettura e natura, tematica ricorrente nella decorazione delle ville genovesi. Il pranzo è in ristorante, dove un menù studiato per l’occasione ci fa gustare piatti tipici della tradizione genovese. Nel pomeriggio concludiamo l’iniziativa visitando il secentesco Oratorio di San Giacomo di Molassana, di origine però trecentesca, dove spicca una bella pala d’altare di Orazio De Ferrari raffigurante il “Battesimo di Cristo”, su cui ci soffermiamo.
Quando: Domenica 14 ottobre, ore 10:00
Dove:
Appuntamento presso ingresso Officina Gavette, via Piacenza 54
Altre informazioni:
Prenotazione obbligatoria. Quota di partecipazione 50 €
(aperture esclusive, pranzo in ristorante e approfondimento culturale)
Un’ora, una scultura.
Il “Cavallino d’oro” e i preziosi smalti en ronde bosse
L’opera nota come “Il Cavallino d’oro”, Goldenes Rössl, è tra i migliori esempi di oreficeria gotica francese quattrocentesca, connotata da una straordinaria ricchezza di materiali e un’incredibile perfezione formale. I regni dei sovrani di Valois segnano, per la vita artistica della corte parigina una stagione felicissima, di insuperata preziosità. Il loro mecenatismo è esemplificato dalla particolare produzione di gioielli d’oro le cui superfici vengono colorate con smalto traslucido e arricchite da pietre preziose: gli smalti en ronde bosse. Queste realizzazioni preziosissime sono state spesso predate per il loro pregio e a volte fuse per recuperarne l’oro. Tra quelli conservati il Cavallino d’oro, gioiello-reliquiario dono di Isabella al marito Carlo VI per il Capodanno 1405, è uno dei più pregiati. Nell’incontro ripercorriamo la storia di questi oggetti incredibili, dove l’oro, quasi in modo sprezzante, è occultato da brillanti smaltature, emblemi della ricchezza regale, specchio della raffinatezza di un’epoca.
Quando: Lunedì 15 ottobre, ore 17:00
Dove: Locale “Les Rouges” di Palazzo Imperiale, piazza Campetto 8
Altre informazioni: Prenotazione obbligatoria. Quota di partecipazione 10 € (conferenza e consumazione)
“Quell’arte ch’alluminar chiamata è in Parisi”.
Storia ed evoluzione della miniatura
Proponiamo ai Soci due incontri complementari, presso la sede del Magistrato di Misericordia di Genova, realizzati in collaborazione con la Fondazione, volti a ripercorrere la storia millenaria della miniatura. Il percorso conduce i Soci attraverso i secoli che hanno visto rifulgere questa nobile arte, a partire dal III secolo d.C., con l’analisi delle più antiche testimonianze di miniature esistenti, pertinenti ai preziosi fogli dei “Codici Purpurei” superstiti, fino ai capolavori miniati Quattrocento, passando per l’illustrazione dei più importanti libri della Cristianità medievale, come l’Apocalisse,
la Bibbia e il Salterio. Durante la visita vengono illustrati, grazie al supporto del materiale antico conservato presso il considerevole Archivio del Magistrato, i significati dei termini tecnici e dei concetti fondamentali dell’arte dell’“allumare”, i problemi di stile, l’analisi dei soggetti, i rapporti tra testo e immagine e il nesso tra decorazione e struttura del libro.
Quando: Mercoledì 17 e mercoledì 24 ottobre, ore 16:30
Dove: Magistrato della Misericordia, via dei Giustiniani 25
Altre informazioni: Prenotazione obbligatoria. Quota di partecipazione 10 €
(partecipazione ad entrambi gli incontri)
La grande scuola del Maragliano.
Dal maestro alla bottega, tra novità e restauri
Protagonista dell’iniziativa è uno dei più grandi scultori genovesi, Anton Maria Maragliano. L’incontro diventa un viaggio per immagini all’interno di chiese e oratori dove ammiriamo le opere più interessanti di questo scultore, che più di ogni altro seppe dar vita al legno. La conferenza è l’occasione per presentare i risultati degli ultimi studi condotti sull’artista e sui suoi allievi, grazie ai quali si diffuse il linguaggio maraglianesco. Le opere del Maragliano ebbero, infatti, una diffusione capillare ed un successo duraturo, dando modo ad allievi, collaboratori ed epigoni di portare avanti un gusto che durerà secoli. Agostino Storace, Pietro Galleano, Luigi Fasce e Pasquale Navone, per citare solo alcuni di quegli artisti che seguirono, e a volte interpretarono abilmente, il linguaggio maraglianesco. Una vera ‘scuola’ di scultori ed intagliatori che grazie anche ai recenti, importanti, restauri, hanno finalmente trovato la giusta posizione in relazione al maestro, il grande Anton Maria.
Quando: Lunedì 5 novembre, ore 17:00
Dove: Locale “Les Rouges” di Palazzo Imperiale, piazza Campetto 8
Altre informazioni: Prenotazione obbligatoria. Quota di partecipazione 10 € (conferenza e consumazione)
Un aperitivo letterario.
Le fiabe in versi di Amalia Guglielminetti
Un aperitivo letterario per tornare indietro nel tempo, agli anni Dieci e Venti del Novecento; per entrare in un mondo magico fatto di fate marine e animali parlanti. Approfondiamo insieme la figura di Amalia Guglielminetti, scrittrice torinese vissuta tra la fine dell’Ottocento e il primo Novecento, dalla personalità versatile e intensa, capace di passare dalla poesia al romanzo, dalla fiaba per bambini al dramma. Leggiamo le sue avvincenti e delicate narrazioni in versi, corredate dalle scintillanti ed eleganti illustrazioni di Bruno Angoletta. Tra le pagine seguiamo le peripezie della coraggiosa Ondina, una Sirenetta tutta italiana, del re trasformato in ragno o del principe dispettoso che diventa gatto, delle stelle curiose che scendono a esplorare la terra o delle tre sorelle che liberano la madre prigioniera di un gigante. A condurci in un viaggio tanto avventuroso, ‘d’antan’ e al contempo ‘à la page’, è Alessandro Ferraro, studioso di letteratura ed esperto di Amalia Guglielminetti.
Quando: Lunedì 26 novembre, ore 17:00
Dove: Locale “Les Rouges” di Palazzo Imperiale, piazza Campetto 8
Altre informazioni: Prenotazione obbligatoria. Quota di partecipazione 10 € (conferenza e consumazione)
Luoghi d’Arte a Strada Nuova.
Presentazione del Programma 2019 e Buone Feste!
L’appuntamento natalizio di quest’anno, per scambiarci i nostri migliori auguri di Buone Feste, ci vede ospiti di Palazzo Rosso, nobile dimora storica ornata da affreschi dei maggiori pittori del Seicento ligure e da preziosi arredi, che oggi espone una ricca quadreria raccolta nell’arco di più di due secoli dalla nobile famiglia Brignole-Sale. Nella splendida cornice del palazzo si svolge l’incontro natalizio in occasione del quale presentiamo il programma delle attività del nuovo anno, con tante inizative, in città e fuori. Tra le tante iniziative presentiamo anche la terza edizione di “Luoghi d’Arte al Museo”, che vede protagonista, nel primo semestre del 2019, proprio i Musei di Strada Nuova. Una nuova serie di visite e di approfondimenti, grazie ai quali contribuiamo alla realizzazione di uno specifico progetto, presentato ai Soci in questa giornata. Al termine dell’incontro ci scambiamo i migliori auguri di buon Natale e buone Feste, con appuntamento al 2019, con le iniziative e le attività del primo semestre del nuovo anno.
Quando: Venerdì 14 dicembre, ore 16:00
Dove: Palazzo Rosso, via Garibaldi 18
Altre informazioni: Prenotazione obbligatoria. Partecipazione gratuita.