Tutti gli itinerari da 1 giorno del Mese di Aprile 2019

Date disponibili


 Tra idea e lavoro 
Il Villaggio industriale di Crespi d’Adda

Giorno
Sabato 6 Aprile

Durata
1 Giorno

Mezzo di trasporto
Pullman

Dove
Italia – Crespi d’Adda

Una giornata interamente dedicata al Villaggio di Crespi d’Adda, inserito nel Patrimonio Unesco in quanto “esempio eccezionale del fenomeno dei villaggi operai, il più completo e meglio conservato del Sud Europa”. Il villaggio, perfettamente integro, mantiene inalterato il suo originale assetto urbanistico e architettonico. Crespi d’Adda è una vera cittadina, costruita dalla famiglia Crespi per i dipendenti della loro fabbrica. Le case operaie, di ispirazione inglese, sono allineate ordinatamente lungo strade parallele; le ville, più tarde, erano per gli impiegati e per i dirigenti. Le case del medico e del prete vigilano dall’alto, mentre la chiesa e la scuola, affiancate, fronteggiano la fabbrica. La visita mette in luce gli aspetti più interessanti di questo piccolo mondo perfetto, dove il padrone “regnava” dal suo castello e provvedeva come un padre a tutti i bisogni dei dipendenti: dentro e fuori la fabbrica. Dopo il pranzo libero, seguiamo un piacevole itinerario lungo l’Adda, fino alla centrale idroelettrica Taccani. La centrale, oggi un importante esempio di archeologia industriale in stile Liberty, venne edificata con lo scopo di rifornire di energia elettrica il cotonificio di Crespi d’Adda. Fu proprio lo stesso industriale Cristoforo Benigno Crespi a richiedere espressamente che la costruzione si inserisse armoniosamente nell’ambiente circostante.
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

Quota di partecipazione 60 € (viaggio in pullman riservato, biglietti d’ingresso e approfondimento culturale)

PARTENZA/ARRIVO Piazza della Vittoria (Genova)
Orario di partenza / ritorno 07.30 – 20.00
INCLUSO
Viaggio in Pullman riservato Biglietti d’ingresso
Approfondimento culturale
NON INCLUSO
Bevande e pasti


 Un itinerario sulle tracce di Orsola Maddalena Caccia 
Donna, pittrice e monaca

Giorno
Domenica 7 Aprile

Durata
1 Giorno

Mezzo di trasporto
Pullman

Dove
Italia – Monferrato

Una piacevole giornata primaverile per un itinerario dedicato al Monferrato. Qui ci muoviamo alla scoperta della pittrice Orsola Maddalena Caccia, tra le poche artiste donne ad affermarsi nello scenario piemontese del Seicento. Spinta dal padre, anch’egli pittore, a prendere il velo, realizza la maggior parte dei suoi dipinti proprio presso il convento delle Orsoline di Moncalvo. E da Moncalvo iniziamo il nostro itinerario, dal convento in cui visse Orsola Maddalena, dove possiamo ammirare alcuni suoi splendidi lavori, per arrivare alla chiesa di San Francesco, passando per i locali del Museo parrocchiale, scoprendo molte opere dei Caccia. Un mondo affascinante quello di Orsola Maddalena, dove la pittura devozionale non rinuncia mai a graziosità ed eleganze, riuscendo ad unire spiccata delicatezza formale e un sapiente equilibrio tonale. Il pranzo è in ristorante, con piatti della cucina tradizionale piemontese. Nel pomeriggio ci spostiamo a Lu, piccolo e pittoresco borgo monferrino. Qui, seguendo un itinerario nel bel centro storico, arriviamo al Museo d’Arte Sacra, allestito all’interno di un antico complesso religioso. Il ricco museo ospita una vasta quadreria, dove spiccano alcuni dipinti di Orsola Maddalena, che ci consentono di approfondire e concludere l’itinerario dedicato alla “storia singolare di una monaca pittrice”.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
Quota di partecipazione 70€ (viaggio in pullman riservato, biglietti d’ingresso e approfondimento culturale)

PARTENZA/ARRIVO Piazza della Vittoria (Genova)
Orario di partenza / ritorno 07.30 – 20.00
INCLUSO
Viaggio in Pullman riservato Biglietti d’ingresso
Approfondimento culturale Pranzo in ristorante
NON INCLUSO
Quanto non espressamente indicato come incluso


 Il nuovo MarteS sul Lago di Garda
Il museo, i borghi e la piacevole atmosfera del lago

Giorno
Sabato 13 aprile

Durata
1 Giorno

Mezzo di trasporto
Pullman

Dove
Italia – Lago di Garda

Inaugurato la scorsa primavera, il museo MarteS ha sede nello storico palazzo seicentesco Buzzoni Conter a Calvagese della Riviera, nell’entroterra del lago di Garda. La collezione, raccolta in oltre cinquant’anni dall’imprenditore Luciano Sorlini, vanta capolavori di Bellini, Tiepolo, Canaletto, Guardi, oltre a Sebastiano Ricci, Pietro Longhi, Rosalba Carriera, Palma il Vecchio e altri grandi maestri della scuola veneta. Una quindicina di sale che sono uno spaccato del gusto di un appassionato collezionista, da scoprire anche attraverso il mobilio, i tappeti e gli oggetti d’epoca che impreziosiscono il percorso espositivo. La giornata prosegue a Desenzano, adagiata sulle rive del lago, cittadina di origine romana sviluppata come porto commerciale durante la dominazione veneziana. Dopo il pranzo libero, passeggiamo sul lungo lago con il suo caratteristico porticciolo, ammiriamo Palazzo del Provveditore e Palazzo Todeschino, dalla tipica architettura veneziana, e i mosaici policromi della Villa Romana. All’interno del Duomo, dedicato a Santa Maria Maddalena, spiccano le opere di Andrea Celesti, tra i più importanti esponenti della pittura veneta del Seicento, oltre “L’ultima Cena”, opera di Giambattista Tiepolo. Chiudiamo l’itinerario al Castello medioevale, dal quale si gode di uno dei più bei panorami del Lago di Garda.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
Quota di partecipazione 70€ (viaggio in pullman riservato, biglietti d’ingresso e approfondimento culturale)

PARTENZA/ARRIVO Piazza della Vittoria (Genova)
Orario di partenza / ritorno 07.30 – 20.00
INCLUSO
Viaggio in Pullman riservato Biglietti d’ingresso
Approfondimento culturale
NON INCLUSO
Bevande e pasti


 Tesori di Liguria: Bussana Vecchia e il monastero di Gio Ponti
Antichi borghi e architetture contemporanee nel sanremese

Giorno
Domenica 14 aprile

Durata
1 Giorno

Mezzo di trasporto
Pullman

Dove
Italia – Liguria – Bussana Vecchia

Una giornata dedicata al sanremese, che scopriamo con un itinerario che dal Medioevo ci porta alla contemporaneità. In mattinata raggiungiamo il centro storico di Bussana Vecchia, a pochi chilometri da Sanremo. Per questo borgo una data è fondamentale: 23 febbraio 1887, quando un violento terremoto distrusse gran parte del paese. Abbandonato per decenni, il paese di Bussana ha ricominciato ad essere abitato dal finire degli anni Cinquanta. Mario Giani detto Clizia, ceramista torinese, ebbe l’idea di creare qui una comunità internazionale di artisti. In molti risposero all’appello e ristrutturarono parte degli edifici, aprirono numerose botteghe, laboratori e gallerie, facendo così rinascere il paese. Oggi Bussana Vecchia è un borgo vivace dove artigiani, pittori, scultori offrono il meglio della loro creatività. Dopo il pranzo libero, nel pomeriggio, visitiamo il Monastero del Carmelo al Bonmoschetto, progettato da Gio Ponti nel 1958, considerato uno dei migliori esempi di architettura religiosa contemporanea in Italia. La chiesa si caratterizza per la marcata simmetria e la purezza delle linee architettoniche. Domina il colore bianco, delimitato dalle linee semplici ed essenziali dei volumi. Lo stesso Gio Ponti in un’intervista disse: “Bene, se la gente di quella chiesa si sente vicino a Dio vuol dire che la mia chiesa è quella giusta”.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
Quota di partecipazione 60€ (viaggio in pullman riservato, biglietti d’ingresso e approfondimento culturale)

PARTENZA/ARRIVO Piazza della Vittoria (Genova)
Orario di partenza / ritorno 07.30 – 20.00
INCLUSO
Viaggio in Pullman riservato Biglietti d’ingresso
Approfondimento culturale
NON INCLUSO
Bevande e pasti


 La Fondazione Jorio Vivarelli e Villa La Magia
Il pistoiese: i parchi, le ville, l’arte

Giorno
Sabato 27 aprile

Durata
1 Giorno

Mezzo di trasporto
Pullman

Dove
Italia – Pistoia

Una giornata dedicata al pistoiese, che scopriamo con nuovo itinerario dedicato alle ville e alle dimore storiche. In mattinata raggiungiamo, in località Quarrata, la splendida villa medicea La Magia. La dimora, nata come casa-torre della famiglia pistoiese dei Panciatichi nel Trecento, passò ai Medici nel 1583 e fu ristrutturata dall’architetto di corte, Bernardo Buontalenti. Rimase di proprietà dei Medici fino alla metà del Seicento quando passò di mano a diverse famiglie, come gli Attavanti di Castelfiorentino, che crearono il meraviglioso giardino all’italiana, con le siepi geometriche e la fontana a cerchio, e affrescarono le grandi sale interne. Dopo il pranzo libero ci spostiamo in località Torbecchia, dove sorge la Fondazione Jorio Vivarelli. Qui abbiamo modo di conoscere la personalità dello scultore e grafico Jorio Vivarelli, tra i più importanti artisti del panorama italiano negli anni Sessanta. L’artista realizzò il suo desiderio più grande facendo edificare una casa-studio sulle colline pistoiesi, dove oggi abbiamo modo di scoprirne la poetica artistica ed avvicinarci alla sua sfera più privata, conoscendolo attraverso la sua quotidianità e i suoi amici, come Le Corbusier, Louis Kahn e Federico Fellini. Tutta l’opera di Vivarelli è guidata da un sentimento appassionato per la vita, come anche i titoli delle sue opere testimoniano.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
Quota di partecipazione 70€ (viaggio in pullman riservato, biglietti d’ingresso e approfondimento culturale)

PARTENZA/ARRIVO Piazza della Vittoria (Genova)
Orario di partenza / ritorno 07.30 – 20.00
INCLUSO
Viaggio in Pullman riservato Biglietti d’ingresso
Approfondimento culturale
NON INCLUSO
Bevande e pasti

Additional information

DestinazioneItalia
MeseMarzo
Durata1 Giorno