Tutti gli itinerari e le visite guidate a Genova per Aprile 2020

Date disponibili
 


  Le chiese di Bolzaneto, tra arte e fede  
STORIA E TRASFORMAZIONI URBANISTICHE DEL BORGO DELLA VAL POLCEVERA

Giorno
Venerdì 3 aprile

Ore
16:00

Dove
Stazione di GEnova Bolzaneto, Via B. Custo 5

Dedichiamo il pomeriggio a un itinerario in Val Polcevera dove, raggiunta Bolzaneto, ripercorriamo le vicende delle trasformazioni urbanistiche del piccolo nucleo, a partire dalla centrale piazza Savi, un tempo cuore del paese. Sempre in centro visitiamo la chiesa di Nostra Signora della Neve, una struttura moderna dalle origini trecentesche, nella quale è custodito il monumentale “Cristo morto” di Procaccini. Ci spostiamo infine a San Francesco alla Chiappetta, complesso monastico di cui indaghiamo le origini gotiche, ancora visibili in alcune tracce al di sotto degli interventi secenteschi, soffermandoci sulle belle tele di Piola e di Cambiaso qui conservate.

 

 

 

 

 


PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

Quota di partecipazione 10 € (Offerta per le chiese e  approfondimento culturale)

 


  Il Giardino dei Semplici
VISITA ALL’ORTO BOTANICO DELL’UNIVERSITÀ DI GENOVA

Giorno
Giovedì 9 aprile

Ore
15:00

Dove
Orto Botanico, Corso Dogali 1M

L’Orto Botanico dell’Università di Genova nasce all’inizio dell’Ottocento con l’acquisizione di un terreno di proprietà del Collegio di San Gerolamo in via Balbi, complesso gesuitico sino al Settecento. Si trattava di una collezione limitata nelle specie coltivate, che si distingueva per l’attenzione didattica e la ricchezza di piante officinali: ad oggi vi si custodiscono diverse raccolte di esemplari, dove protagoniste sono un ampio numero di felci, piante grasse e carnivore, alcune davvero rare. La visita mette in luce gli aspetti più interessanti delle varie specie che popolano oggi gli ampi terrazzi e le serre dell’orto, vero gioiello nascosto della città.

 

 

 

 

 


PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

Quota di partecipazione 5 € (Offerta e approfondimento culturale)

 


  Michelangelo, divino artista
LA MOSTRA A PALAZZO DUCALE DEDICATA AL BUONARROTI

Giorno
Giovedì 16 aprile

Ore
16:00

Dove
Palazzo Ducale, Piazza Matteotti 9

La mostra, la prima a Genova dedicata al Buonarroti, evidenzia l’eccezionalità degli incontri che Michelangelo ebbe, nel corso della sua lunga vita, con i protagonisti politici del Rinascimento, come Lorenzo il Magnifico e Caterina de’ Medici, figure determinanti nello sviluppo dell’arte del Cinquecento. Generoso e sospettoso, amabile e brusco, Michelangelo, uomo dalle mille contraddizioni, risulta più carismatico ogni volta che si riprende in considerazione il suo percorso creativo. Attraverso l’esposizione di documenti, opere, sculture e disegni, dell’artista e dei suoi contemporanei, ripercorriamo il modo di fare arte di questo genio, ricostruendone la vita, l’opera e gli affetti.


PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

Quota di partecipazione da definire (Biglietto d’ingresso e approfondimento culturale)

 


   Il colle di Sarzano, alle origini di Ianua
UN ITINERARIO STORICO ARTISTICO TRA PASSATO E PRESENTE

Giorno
Martedì 21 aprile

Ore
16:00

Dove
Museo di Sant’Agostino, Piazza Sarzano 35R

Un nuovo percorso dedicato alla zona Sarzano che ci porta ad approfondire la storia del luogo dove la leggenda narra essere avvenuta la mitica fondazione della città da parte del dio Giano. Sul colle, abitato fin dall’antichità, presente e passato convivono armoniosamente: qui le vestigia dei monasteri di Santo Stefano e Sant’Agostino si affiancano allo splendore decadente della sconsacrata San Salvatore, mentre qua è là rovine ancora ben visibili ricordano le ferite inflitte dai terribili bombardamenti della seconda guerra mondiale: angoli nascosti, monumenti inosservati, racconti di tempi e luoghi lontani illustrano ancora una volta lo splendido, glorioso, passato della Superba.

 

 

 

 

 


PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

Quota di partecipazione 8 € (Dispensa cartacea e  approfondimento culturale)

 


  Il passato in vetrina
IL MUSEO DI ARCHEOLOGIA LIGURE, DAL PALEOLITICO ALLA ROMANITÀ

Giorno
Giovedì 23 aprile

Ore
16:00

Dove
Museo di Archeologia Ligure, Via I. Pallavicino 13, Genova Pegli

All’interno dell’elegante villa Durazzo Pallavicini di Pegli trova sede, dal 1936, il Museo di Archeologia Ligure. L’edificio racchiude la più ampia rassegna di archeologia locale, dalla preistoria e protostoria, con le sepolture paleolitiche, come quella del Principe delle Arene Candide, al periodo di romanizzazione della Liguria, efficacemente rappresentata dalla Tavola di Polcevera, datata al 117 a. C., un documento storico di grande rilevanza giuridica. Due spazi espositivi sono dedicati poi alla collezione di ceramiche, vetri, monete e gemme del Principe Oddone di Savoia e alla piccola, ma preziosa, sezione egizia, con la mummia del sacerdote Pasherienaset, del VI secolo a.C.

 

 

 

 

 


PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

Quota di partecipazione 10 € (Biglietto d’ingreesso e approfondimento culturale)

 


  Magnifici ebanisti a Palazzo Reale
INTERNI D’ARTE NELL’OTTOCENTO, DA PETERS AL LIBERTY

Giorno
Mercoledì 29 aprile

Ore
16:00

Dove
Palazzo Reale, Via Balbi 10

Il Teatro del Falcone di Palazzo Reale ospita un’importante mostra dedicata alla produzione di arti decorative a Genova nell’Ottocento, focalizzata sugli arredi progettati e realizzati dal raffinato mobiliere Henry Thomas Peters. Attivo in città per un trentennio, Peters rivoluzionò il settore dell’ebanisteria in Liguria, traghettandolo da pratica artigianale a produzione protoindustriale, capace di rispondere alle esigenze dell’emergente borghesia, che diviene così protagonista dell’esposizione, dove figurano diverse tipologie di arredi. Un’occasione per evidenziare il legame tra arte e artigianato nell’Ottocento, caratterizzante poi la prima produzione industriale del XX secolo.

 

 

 

 

 


PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

Quota di partecipazione da definire(Biglietto d’ingresso e approfondimento culturale)

 

Additional information

DestinazioneGenova
MeseAprile
Durata1 Giorno