Tutti gli itinerari e le visite guidate a Genova per Gennaio 2020

Date disponibili
 

 


Bernardo Strozzi, la conquista del colore
LA MOSTRA E GLI AFFRESCHI A PALAZZO NICOLOSIO LOMELLINO

Giorno
Venerdì 10 gennaio

Ore
16:00

Dove
Palazzo Nicolosio Lomellino, Via Garibaldi 7

Visitiamo una delle mostre più interessanti della stagione, dedicata alla pittura genovese del Seicento e a Bernardo Strozzi. Attraverso una ricca selezione di una cinquantina di opere, di cui molte inedite, ripercorriamo la vicenda biografica e artistica del maestro, scoprendo una pittura ricca, perfetta sintesi tra luce, colore e spazio che lo contraddistinsero all’interno del panorama pittorico locale. La cornice di Palazzo Lomellino, dove la mostra è ospitata, permette inoltre di porre in relazione le tele con il celebre ciclo di affreschi di Stozzi, riscoperto in modo fortuito all’interno del palazzo nel 2000, che illustra il racconto allegorico dell’Evangelizzazione delle Americhe.

 

 

 

 

 

 

 

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
Quota di partecipazione 15 € (Biglietto d’ingresso e  approfondimento culturale)

 


 Ivos Pacetti, in mostra alla Wolfsoniana
PASSIONE FUTURISTA, TRA CERAMICHE, DIPINTI E FOTOGRAFIE

Giorno
Domenica 19 gennaio

Ore
16:00

Dove
Via Serra Groppallo 4, Genova Nervi

L’importante esposizione, allestita nelle sale della Collezione Wolfson a Nervi, intende dare risalto alla figura dell’artista Ivos Pacetti, considerato uno dei principali protagonisti della rinascita della ceramica albisolese del primo Novecento. Folgorato dalla rivoluzionaria estetica futurista, Pacetti, che fu anche fotografo, pittore e scrittore, aderì negli anni Venti al movimento di Marinetti, abbracciandone lo stile innovativo e partecipando alle principali esposizioni del gruppo d’avanguardia. L’artista ebbe modo così di crescere, sviluppando un linguaggio unico, capace di caratterizzare significativamente la fiorente stagione artistica albisolese

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
Quota di partecipazione 10 € (biglietti d’ingresso e  approfondimento culturale)

 


 Da Magnasco a De Wael, novità a Palazzo Spinolo
LE ULTIME ACQUISIZIONI DELLA GALLERIA NAZIONALE

Giorno
Mercoledì 22 gennaio

Ore
16:00

Dove
Palazzo Spinola, Piazza Pellicceria 1

Un nuovo appuntamento a Palazzo Spinola per scoprire le più recenti acquisizioni della Galleria Nazionale della Liguria, che hanno arricchito la collezione del museo. Con il Direttore, Gianluca Zanelli, ammiriamo le opere arrivate a palazzo negli ultimi mesi, dal raffinato servizio Spinola, un corredo da té completo, in porcellana, fregiato con lo stemma di famiglia, sino alle importanti tele di Magnasco e Cornelis de Wael, che trovano così giusta rappresentazione all’interno della ricca quadreria. A chiudere la visita dedicata a questa attivissima realtà museale, viene riservata ai Soci qualche interessante anticipazione sulle future attività del museo

 

 

 

 

 

 

 

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
Quota di partecipazione  8 € (Biglietto d’ingresso e approfondimento culturale)

 


 La Chiesa delle Vigne, nel cuore del centro storico
DAL MEDIOEVO ALL’OTTOCENTO, LA STORIA E I CAPOLAVORI

Giorno
Giovedì 30 Gennaio

Ore
16:00

Dove
Chiesa di Santa Maria delle Vigne, Piazza delle Vigne

Se nell’Ottocento i soggetti sacri subirono una profonda umanizzazione o, al contrario, vennero caricati di un ulteriore fascino misterioso, il Novecento si pone in modo nuovo con il Sacro. Il rapporto millenario tra arte e religione pare, infatti, incrinarsi. L’arte viene spesso tacciata di essere irriverente, provocatoria o addirittura blasfema. Che ruolo ha avuto e ha ancora oggi il tema religioso nella contemporaneità dell’arte e dell’architettura? Approfondiamo il significato dello spazio del sacro contemporaneo, muovendoci nelle diverse forme d’arte, dalla pittura all’architettura fino alle vetrate. L’attenzione si sofferma sulle famose “Cappelle d’artista”, di Matisse, Folon, sino a Tremlett, senza dimenticare le eccezionali prove di Dan Flavin a Milano o di Rothko negli Stati Uniti. Analizziamo il rapporto con il sacro che molti dei protagonisti dell’arte del Novecento ebbero, scoprendo che la relazione tra arte e religione prosegue, benché mutata, ancora oggi con importanti risultati.


 

 

 

 

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
Quota di partecipazione 10 € (approfondimento culturale e consumazione)

 

Additional information

DestinazioneGenova
MeseGennaio
Durata1 Giorno