Paul Newman, gli occhi azzurri del Cinema
Barnaba da Modena, tra Bisanzio e Giotto