Durata

2 Giorni

Luogo

Valpolicella

Data

20 Aprile 2024 - 21 Aprile 2024

La Valpolicella e il Giardino Sigurtà

Un itinerario dedicato al territorio veronese, tra arte, paesaggio e architettura. Ci attende la Valpolicella, terra di rinomati vigneti, tra borghi storici e pievi medievali, prima di visitare il Parco Sigurtà, affascinante parco storico, con i suoi specchi d’acqua, gli edifici neogotici e le colorate fioriture, dove si respira un’atmosfera rilassante e piacevole.

Itinerario

1 day
Sabato 20 aprile

Ore 7:30 partenza da Genova, piazza della Vittoria, in pullman riservato. In mattinata raggiungiamo la Valpolicella, regione caratterizzata dall’ondulato paesaggio delle colline ricoperte di vigneti. Siamo alla Tenuta Serego Alighieri (300 Km) che avendo già nomea per l’eccellenza dei suoi vigneti, fu acquistata nel 1353 da Pietro Alighieri, figlio di Dante, il Sommo Poeta, che aveva seguito il padre durante il suo esilio a Verona. Visitiamo la cantina Serego Alighieri, la più antica della Valpolicella. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio, con un itinerario panoramico tra i vigneti, visitiamo la pieve di San Giorgio (10 km) e quella di San Floriano (5 km), una delle più importanti chiese romaniche del veronese. Terminiamo la giornata alla quattrocentesca Villa del Bene (5 km), che conserva ancora le forme architettoniche originali. Sistemazione in hotel nel veronese e cena.

2 day
Domenica 21 aprile

In mattinata raggiungiamo il Parco Giardino Sigurtà, già premiato come parco più bello d’Italia, un meraviglioso polmone verde che si estende ai margini delle colline moreniche, nelle vicinanze del Lago di Garda. In quarant’anni di amorose cure, Carlo Sigurtà ha ottenuto il “prodigio” di rendere lussureggiante l’originaria vegetazione collinare. Successivamente, il nipote Enzo ha realizzato un prototipo di Parco Giardino, aperto al pubblico nel 1978. Il parco si estende per oltre seicentomila metri quadrati che custodiscono innumerevoli punti di interesse: il Grande Tappeto Erboso, il Poggio degli Imperatori, il Labirinto, oltre alle fioriture, con un milione di tulipani e oltre trentamila rose. Pranzo libero a Borghetto sul Mincio. Il borgo, sorto nel Quattrocento attorno ad una serie di mulini ad acqua, è dominato dal ponte Visconteo, straordinaria diga fortificata costruita a fine Trecento, e offre un’atmosfera piacevole, ricca di suggestivi scorci sulle ruote dei mulini ad acqua. Nel pomeriggio rientro a Genova (300 km), in piazza della Vittoria, intorno alle ore 21:00.

Informazioni e Prezzi

A partire da 450 €
È necessario accedere o registrati per effettuare una prenotazione.

Accedi

Oppure

Ti serve aiuto? Scrivici!

    Dichiaro di aver letto e compreso la privacy policy di questo sito

    Potrebbe interessarti anche

    Legalblink